L’arcipelago delle Pelagie (Lampedusa, Linosa, Lampione), situato a sud-ovest della Sicilia e ad est della Tunisia, sorge sulla piattaforma continentale africana.

Dista 80 miglia circa a SSE (sud-sud est) da Pantelleria, 80 miglia circa a SW (sud ovest) da Malta e 80 miglia ad W (ovest) dalle coste della Tunisia di fronte a Monastir e Mahdiyah.

Le coordinate geografiche dell’isola di Lampedusa sono comprese tra 35° 30′ (Capo Maluk a Sud) e 35° 34′ (Albero Sole a Nord) di latitudine Nord e tra 12° 30′ (Capo Ponente a W (ovest)) e 12° 40′ (Punta Parrino a E (est)) di Longitudine Est.

Linosa, rispetto a Lampedusa, si trova a circa 23 miglia NNE (nord-nord est), Lampione invece a 10 miglia WNW (ovest- nord ovest).


Porto di Lampedusa

Coordinate: WP 35° 29′ 36″ N – 12° 36′ 06″ E

II porto di Lampedusa (Carta I.I.M. 947/5) è costituito da un’ampia insenatura con imboccatura orientata a SW, larga circa 300 metri.

È delimitato da Punta Guitgia e da Punta Maccaferri e si suddivide in tre Cale con rive rocciose, due delle quali banchinate che terminano tutte con bianche rive sabbiose.


Segnalamenti marittimi

Faro Capo Grecale 3028 (E2088) Estremità NE dell’Isola in posizione 35° 31’N – 12° 37’54” E (1 Lampo Bianco ogni 5 sec.) – Portata 22 M.

Faro Capo Ponente 3052 (E2086) Estremità W dell’isola in posizione 35° 31′ 12″ N – 12° 31′ 06″ E (3 Lampi bianchi ogni 15 sec.)- portata 8 M.

Fanale Punta Guitgia 3046 (E2090) Imboccatura SN porto posizione 35 29′ 42″N – 12° 36’E (1 Lampo Rosso ogni 3 sec.) – portata 8 M.

Fanale Punta Maccaferri 3042 (E2089) Imboccatura DX porto; posizione 35° 29′ 42″ N – 12° 36’12” E (1 Lampo Verde ogni 3 sec.) – portata 8 M.

Punta Favaloro 3048 (E2091) Estremità Molo – in posizione 35° 29’48″N – 12° 36′ 12 “E (1 Lampo Rosso ogni 5 sec.)

Fanale Molo Sanità 3050 (E2092) Estremità Molo – in posizione 35° 29′ 54″N – 12° 36′ 18″E (Luce Fissa Rosso) – Portata 3 M.


Lega navale

È stata istituita la sezione della Lega Navale. Per informazioni rivolgersi a: Lega Navale Italiana Delegazione di Lampedusa e Linosa, 92010 – Lampedusa


Lampione

Lampione è un isolotto disabitato, piatto, con coste a picco sul mare, lungo circa 700 metri e largo circa 180 metri, la cui altezza non supera i 40 metri.
Una banchinetta sulla quale si può sbarcare con piccole unità e con mare calmo si trova nei pressi dell’estremità SE dalla quale è possibile seguire un sentiero che conduce fino alla sommità.
I fondali circostanti l’isolotto sono profondi dai 20 ai 40 metri ad eccezione di un tratto del lato E dove nei pressi della riva si trovano alcuni scogli sommersi o semi affioranti.


Divieti – Interdizioni – Pericoli

Impianto di Acquacoltura

A circa mezzo miglio ad est di Cala Creta, con centro sul punto di coordinate 35° 30′ 40″ N e 12° 38′ E, è posizionato un impianto di acquacoltura. L’impianto è costituito da gabbie sommerse e semigalleggianti, segnalate in superficie da una boa sormontata da miraglio a forma di “X” e munita di fanali a lampi gialli visibile per 360 gradi, con la seguente caratteristica luminosa: – luce 1 sec. – eclissi 4 sec. – periodo 5 sec. È vietata la navigazione, l’ancoraggio e la pesca a distanze inferiori a 300 metri dalla boa.

Ordinanza n.24/98 del 20.5.1998 di Compamare P. Empedocle
Condotta Sottomarina

A circa 60 metri ovest dall’imboccatura di ponente di Cala Maluk, dalla riva e per circa 800 metri di lunghezza in linea d’aria, in direzione sud, è collocata una condotta sottomarina in polietilene del diametro di circa 25 cm., zavorrata sul fondo, relativa all’impianto di depurazione collocato in località Cavallo Bianco. In zona è vietato l’ancoraggio, la pesca e la balneazioae ed ogni altra attività.

Ordinanza n.25/98 del 20.5.1998 di Compamare Porto Empedocle.
Riserva Naturale Orientata

Le acque fra l’Isola dei Conigli e la costa ad essa prospicente ricadono all’interno della Riserva Naturale Orientata dell’Isola di Lampedusa. All’interno di tale zona è vietata la navigazione, l’ancoraggio, la pesca ed ogni altra attività ad esclusione della balneazione.

Scogli a sud dell’Isola dei Conigli

A circa 100 metri a sud dell’Isola dei Conigli sono presenti due scogli. II più grande, in prossimità dello spigolo S-E dell’isola, ha un’altezza di circa 5 metri ed è privo di segnalamenti luminosi. Il più piccolo, in prossimità dello spigolo S-W dell’Isola, si trova a circa 200 metri ad ovest del primo, risulta visibile solo con la bassa marea, ma anche emerso, risulta difficilmente individuabile persino col radar; è pericolosissimo per la navigazione.

Punta Sottile

Il punto più a sud d’Italia e d’Europa. È una stretta, lunga e bassa lingua rocciosa con la parte terminale sommersa e rappresenta lo spigolo SE dell’isola. Di notte è un ostacolo pericolosissimo per la navigazione in quanto si riescono a vedere le luci oltre essa e da l’impressione di avere davanti a se acque libere.